Pagamenti online ed identità digitale: la Regione spinge le Pubbliche Amministrazioni del Veneto verso l’innovazione

Pagamenti online ed identità digitaleLa Giunta Regionale ha approvato due delibere che – coerentemente con le nuove indicazioni strategiche dell’Agenda Digitale del Veneto 2020 – mettono a disposizione degli Enti del territorio servizi e tecnologie per contribuire ad aumentare l’offerta di servizi innovativi ai cittadini e all’impresa.

“Siamo veramente orgogliosi di annunciare che la nostra piattaforma regionale dei pagamenti online (Nodo Regionale dei Pagamenti – MyPay), – attualmente già utilizzata da oltre 170 enti del nostro territorio – viene presa come modello da altre Regioni come la Lombardia, la Puglia e anche la Provincia Autonoma di Trento”, afferma il vicepresidente della giunta veneta Gianluca Forcolin con riferimento al primo del provvedimenti adottati che consente la condivisione di questa esperienza tra pubbliche amministrazioni. “Un altro bel esempio del Veneto che funziona – spiega Forcolin – e che permette a tutto il sistema Paese di risparmiare”.

pagamenti onlineLa seconda deliberazione mette a disposizioni di tutti i comuni del Veneto la piattaforma e i servizi sviluppati da Regione del Veneto (Nodo Regionale delle Identità – MyID) per consentire ai cittadini di utilizzare i servizi telematici pubblici tramite il sistema nazionale di identità digitale denominato SPID. “Tutti gli enti del Veneto – precisa il vicepresidente – anche i comuni più piccoli, grazie al supporto tecnico-operativo della Regione potranno sviluppare servizi online verso i propri cittadini con un unico sistema di identità digitale. In termini pratici, ciò significa che stiamo creando le premesse per permettere ai nostri cittadini di utilizzare su tutti i servizi pubblici digitali un unico account, senza dover ricorrere a decine di password”.

Le due iniziative regionali sono coerenti con il recente Piano Triennale dell’Informatica della Pubblica Amministrazione da poco approvato dal Governo Italiano che, oltre a ribadire la centralità delle iniziative sui pagamenti telematici e sulle identità digitali con scadenze temporali stringenti, evidenzia il ruolo delle Regioni come motore dell’innovazione, assumendo una fondamentale funzione di intermediazione tecnologica tra le amministrazioni locali e le infrastrutture nazionali.

http://www.regione.veneto.it/web/guest/comunicati-stampa/dettaglio-comunicati?_spp_detailId=3123175

facebook
twitter