Infrastrutture e mobilità digitale

A fronte di una rapida evoluzione della tecnologia e della necessità di adeguare le principali strade con strumenti che rispondano alle esigenze degli utenti sempre più tecnologici e con più strumenti digitali a disposizione (es. richiesta di dotare di Wi-Fi le autostrade ma anche le vie secondarie), emergono esigenze di rilevamento dei fabbisogni e un attento studio del mercato digitale applicato al sistema della mobilità. Emergono inoltre una carenza di infrastrutture nelle strade regionali e provinciali al di fuori della rete autostradale dove è già presente una rete via cavo, la difficile dotazione di centraline nelle strade minori e la scarsa dotazione, nelle principali vie di collegamento, di sensoristica per il monitoraggio del traffico.

Il dibattito si deve incentrare pertanto sul potenziamento delle “informazioni universali sul traffico” connesse alla sicurezza stradale, che devono essere fornite gratuitamente a tutti gli utenti e da un’unica regia regionale; sullo sviluppo di servizi per il miglioramento del sistema logistico (controllo e gestione delle merci pericolose, monitoraggio flussi di merci, ecc.); sulla mobilità intermodale multilingua con informazioni in tempo reale su situazioni quali lo stato del traffico, dei parcheggi disponibili, l’accesso alle ZTL e le modifiche alla viabilità (gestione unica a livello regionale).

 

Incontri sul territorio

L’incontro del 6 febbraio a Verona è stato dedicato alle applicazioni del digitale a infrastrutture, trasporti e mobilità. Vedi il video, scarica le presentazioni e le sintesi dei lavori della giornata.

Forum

Consulta l’area del forum dedicata al digitale per i servizi sociali. Raccontaci le tue proposte e commenta i suggerimenti e le idee inserite da altri.

facebook
twitter