Servono decisioni rapide, o i dati sono destinati a perdere valore

Photo by rawpixel.com on Unsplash

I dati servono a cambiare le cose in meglio.
C’è un sogno ricorrente: un decisore (ovvero un amministratore pubblico), con lo smartphone in mano e una serie di bot che si nutrono di dati pubblici (meglio se open data) in grado di rappresentargli in real time qualsiasi situazione monitorabile.
Ma il sogno potrà diventare realtà solo quando allo strumento di analisi seguirà un’azione immediata tesa a cambiare in meglio e rapidamente ciò che i dati evidenziano.

Leggi l’articolo completo su forumpa.it

facebook
twitter